#iostoconriccardo

Archivio per 29 Mag 2012

Conti del Comune

Riportiamo un comunicato ufficiale dell’Amministrazione Comunale di Binasco con riferimento ad un comunicato della lista Binasco Al Centro.

(documento PDF sul sito dell’Amministrazione Comunale)

LO STATO DEI CONTI DEL COMUNE?

QUESTA LA SITUAZIONE

La lista Binasco al centro ieri ha pubblicato sul proprio sito e sulla bacheca sotto i Portici un documento che si proponeva di “smentire in termini chiari” l’esistenza di un “buco” nei bilanci di questo Comune.

In particolare il documento fa riferimento alla presenza di circa 850mila euro sui conti correnti comunali alla data del 12 aprile 2012, giorno in cui il Consiglio Comunale ha approvato il Conto Consuntivo e a un avanzo di amministrazione di
217.690 euro
.

A questo proposito l’Amministrazione comunale precisa che:

Il 9 maggio, a un giorno dall’insediamento della nuova amministrazione, il sindaco uscente Giovanni Castoldi e quello subentrante Riccardo Benvegnù hanno firmato (alla presenza del segretario comunale dottor Salvatore Pagano, del responsabile del settore economico finanziario Mario Marroni, e del revisore dei conti Gian Franco Brusco) un verbale di verifica straordinaria di cassa. Un atto previsto dal Testo Unico sull’ordinamento degli enti locali proprio per certificare la situazione di cassa al momento del passaggio di consegne da un’amministrazione all’altra.

Il verbale, sottoscritto da tutti i presenti e certificato dalla Tesoreria del Comune (la Cassa Rurale e Artigiana), attesta che il saldo dei conti correnti comunali alla data del 7 maggio è di 156.100,17 euro.
Questa è la cifra che gli attuali amministratori hanno trovato a disposizione alla data del loro insediamento.

La differenza fra i circa 850mila euro presenti in cassa al 31/12/2011 e i 156.000 del 7 maggio non è dovuta ad altro che alle normali spese di gestione del Comune nei primi mesi dell’anno. Spese che sono il risultato delle scelte gestionali che la passata amministrazione ha compiuto nei cinque anni del suo mandato.

Per quanto riguarda l’avanzo di amministrazione di 217.690 euro: come ben sa chi ha amministrato a lungo, gran parte di questo avanzo (nello specifico una quota di 192mila euro) sono vincolati dal Patto di Stabilità e di fatto non sono a “disposizione” dell’amministrazione, come peraltro risultava chiaramente dalla relazione allegata al Conto Consuntivo del 2011.

Questa è la situazione contabile che abbiamo ereditato, così come è stata verificata e sottoscritta da chi prima di noi ha amministrato il Comune. Questa è la base dalla quale siamo partiti per impostare il lavoro che ci porterà entro il 30 giugno a portare in approvazione il Bilancio di Previsione del 2012, l’atto contabile che consente all’ente di poter lavorare in tranquillità.

Di questa situazione, e soltanto di questa, ci assumiamo completamente la responsabilità, non essendo per stile e per abitudine propensi a cercare facili alibi nel lavoro di chi ci ha preceduto. E proprio partendo da questo dato di realtà abbiamo cominciato a lavorare per completare lo schema di bilancio preventivo e dare finalmente l’avvio alla redazione del Piano di Governo del Territorio che la giunta Castoldi ha lasciato alla fase preliminare. Lo faremo con la stessa serietà e onestà che i nostri predecessori rivendicano per se stessi, e certo con un indiscutibile impegno e una dedizione al mandato.

Il Sindaco
Riccardo Benvegnù

Annunci

Tag Cloud